Nasce uno spazio WeMi nel municipio 4
Nasce uno spazio WeMi nel municipio 4

Tutte le notizie

Politiche sociali

Nasce uno spazio WeMi nel Municipio 4

Il servizio apre in via Piazzetta 2 e sarà gestito dalla cooperativa La Strada. Assessore Majorino: "L’obiettivo di questa Amministrazione è portare nei quartieri della città una serie di attività che rappresentano dei presidi e delle occasioni di socialità".

WeMi

Milano, 26 ottobre 2018 – WeMi, lo spazio fisico dedicato al sistema dei servizi domiciliari del Comune di Milano, sbarca nel Municipio 4. 

Il nuovo presidio sarà gestito dalla Cooperativa sociale La Strada che, oltre alle informazioni e all’orientamento ai servizi domiciliari del Comune, metterà a disposizione spazi per la socialità e altri servizi promossi dalla cooperativa che è attiva da 35 anni nel campo dei servizi alla persona: orientamento e sostegno allo studio, servizi di custodia sociale per anziani, centri diurni per ragazzi, laboratori espressivi, attività sportive e programmi culturali.

Lo spazio WeMi si inserisce in un contesto più ampio: un ambiente polifunzionale che si propone come punto di incontro di attività rivolte a ragazzi, adulti e famiglie e favorirà anche la condivisione di servizi. Saranno a disposizione inoltre i progetti di housing e coesione sociale, il centro per il lavoro e un centro di formazione professionale oltre a uno spazio dedicato ai bambini, un angolo accoglienza e un’area per incontri e attività di gruppo. 

Quello di via Piazzetta è il primo di una serie di quattro spazi WeMi che verranno aperti entro fine anno nei quartieri di Milano. Portando a 11 il numero di questi presidi fisici. Oltre a via Piazzetta, verrà infatti inaugurato il primo spazio nel Municipio 9 in via Ornato, mentre nei municipi 5 e 8 la presenza raddoppierà e si arriverà a due spazi ciascuno con le nuove aperture in via Valla e via Pacinotti.

In questo modo tutti i municipi di Milano avranno almeno uno spazio WeMi all’interno dei proprio confini.

“L’obiettivo di questa Amministrazione – dichiara l’assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino – è portare nei quartieri della città una serie di attività che rappresentano dei presidi e delle occasioni di socialità. Questo obiettivo si coniuga con l’esigenza di far conoscere ai cittadini i tanti servizi che il Comune di Milano mette a loro disposizione. WeMi rappresenta un esempio di questo impegno che vogliamo intensificare sempre di più”.

welfare_portale_wemi

Sono state 3.500 le persone che, nei primi 9 mesi del 2018, si sono rivolte al servizio del Comune di Milano per la ricerca di assistenti familiari, e 16.550 quelle che si sono recate in uno degli spazi WeMi presenti in città per chiedere informazioni e aiuto per trovare il servizio più adatto alle proprie esigenze, 1.300 i cittadini che hanno partecipato a iniziative organizzate negli spazi.  

Numeri che si sommano a quelli registrati dalla piattaforma online, che dal primo gennaio 2017 ha fatto registrare 119.200 utenti con oltre 522.380 pagine visualizzate.

Con l’inaugurazione di questo spazio si conclude il tour #SostieneMilano, dopo le inaugurazioni dei due centri diurni per disabili di via Anfossi e via Cilea e dello spazio WeMi Tate/Colf/Badanti di via Statuto 15.